Nicotra: “Promuovere progetti che facciano rete, Anci pronta a dare proprio supporto”
[27-06-2017]
Cooperazione internazionale

FullSizeRender (1).jpg
“Il settore della cooperazione internazionale per lo sviluppo necessita di attenzione da parte degli enti territoriali. Per questo motivo Anci è lieta di inaugurare le iniziative informative in merito alla cooperazione decentrata, con l’intento di valorizzare gli obiettivi specifici definiti e promossi dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo”. Lo ha detto il segretario generale dell’Anci, Veronica Nicotra, aprendo i lavori dell’incontro “Costruire la collaborazione tra l’Agenzia e i Comuni in tema di cooperazione allo sviluppo, l’Avviso per la concessione di contribuiti agli enti territoriali per iniziative di cooperazione e gli altri strumenti della programmazione 2016-2018”, che si è svolto questa mattina nella sede nazionale dell’Associazione.
“Si tratta di un progetto dal carattere innovativo – ha aggiunto Nicotra – nonché un’importante opportunità tanto per il sistema locale quanto per quello regionale. In questo, come in altri settori, serve coordinamento e una strategia precisa e su questa direzione il sistema dei Comuni è pronto a fare la propria parte”. 
L’incontro è stato anche l’occasione per presentare il primo avviso pubblico per la concessione di contribuiti a iniziative presentate dagli enti territoriali, di cui ha parlato la direttrice dell’Aics Laura Frigenti. Sottolineando le novità introdotte dal nuovo quadro normativo nazionale in materia di cooperazione internazionale, la direttrice Aics ha ricordato come “con l’approvazione della legge n.125/2014 è stata riconosciuta, per la prima volta, autonomia propositiva ad una pluralità di attori territoriali. In questo contesto, in cui gli attori locali sono intesi in qualità di soggetti pro-attivi che sviluppano idee e progetti propri, l’Agenzia Aics ha un maggiore ruolo di coordinamento”.
In questo senso la Frigenti ha poi sottolineato l’importanza della collaborazione con l’Anci “il cui ruolo - ha precisato - è quello di raccogliere gli input provenienti al fine di poterli trasferire alle realtà interessate. Questo primo Avviso ha un valore pilota, sarà utile osservare in che misura risponde alle esigenze delle realtà coinvolte, così da poter strutturare in maniera più completa ed esaustiva il bando del prossimo anno”. “In tema di cooperazione allo sviluppo - ha concluso - l’Italia è un Paese giovane, dalla storia piuttosto. A riguardo l’invito per gli Enti Locali è quello di associarsi con attori più esperti al fine di realizzare esperienze consociative”.
Nel corso del convegno sono intervenuti anche Mario Beccia dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, Antonio Ragonesi, responsabile per l’Area cooperazione decentrata e politiche internazionali di Anci e Simonetta Paganini, responsabile del Dipartimento cooperazione e relazioni internazionali. Nei loro interventi hanno concordato sull’importanza di investire sul ruolo delle reti di enti territoriali al fine di rafforzare le attività di cooperazione. “Gli enti territoriali, agendo in qualità di capofila nella presentazione dei progetti, - ha detto Beccia – possono coinvolgere importanti attori operanti sul territorio quali per esempio imprese ed università”. Antonio Ragonesi ha tenuto a ribadire il ruolo che l’Associazione intende svolgere “così da consentire - ha spiegato - una partecipazione quanto più diffusa possibile anche attraverso la competenza messa a frutto nel sistema autonomia. La principale opportunità offerta dall’Avviso oggi presentato – ha concluso Ragonesi – è quella di partecipare abbandonando la logica dell’autoreferenzialità così da poter fare rete mettendo le proprie conoscenze a disposizione del territorio”. Paganini ha rilevato l’importanza  del riconoscimento del contributo degli Enti territoriali italiani e di quelli dei paesi partner per rafforzare lo sviluppo della democrazia, valorizzando le responsabilità delle Autorità locali e favorendo la  sostenibilità  dei processi di sviluppo avviati. (rr)



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Caposervizio
    Matteo VALERIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    redazionesito@anci.it
    Tel. 06/68009204 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A